Inaugurazione della mostra in omaggio al poeta e compositore

 

cacaso e sueli

Dal  15  al 30 settembre l’ IBRIT ospita la mostra – “Cacaso – Álbum de retratos” in omaggio al poeta e compositore mineiro Antonio Carlos Ferreira de Brito, detto Cacaso. La mostra espone le illustrazioni in inchiostro e gessetto con cui il poeta era solito accompagnare i versi nel proprio diario e nasce dal progetto artistico di Rosa Emilia, cantante bahiana e sua compagna di vita, la quale, a vent’anni dalla sua scomparsa, gli rende onore dedicandogli il suo ultimo lavoro: “Álbum de retratos – Cacaso Parceiros e Canções”.
Antonio Carlos Ferreira de Brito, conosciuto in Brasile come Cacaso, è nato nel 1944 a Uberaba, nello stato del Minas Gerais e ha vissuto fra Alfredo de Castilho e Barretos, in provincia di São Paulo. A 12 anni un giornale dedicò un`intera pagina a caricature di personaggi politici prese dai sioi quaderni scolastici. E prima dei 20 ha scritto i testi di alcuni samba per amici come Elton Medeiros e Maurício Tapajós. Poeta, paroliere e compositore, è autore di circa 200 canzoni e dei libri di poesia `A Palavra Cerzida` (1967), `Grupo Escolar`, `Beijo na Boca`, `Segunda Classe` e `Na Corda Bamba`, tutti pubblicati negli anni `70. ). Libri che non solo rivelarono l`autore come una delle voci più creative e combattive negli anni della dittatura militare, ma aiutarono a dare visibilità e rispettabilità alla poesia marginal di cui è stato uno dei principali esponenti. La sua opera si caratterizza per tono discorsivo, temática urbana, musicalità e presença di elementi provenienti dalla contracultura degli anni `60. A undici anni si trasferì con la famiglia a Rio de Janeiro. Laureato in Filosofia, tra gli anni `60 e `70 è stato docente di teoria letteraria e letteratura brasiliana alla PUC/RJ (Università pontificia di Rio). In quel periodo collaborò regorlarmente con periodici e quotidiani, tra cui Opinião e Movimento, scrivendo critiche letterarie. Fu senza alcun dubbio il teorico, insieme a Ana Cristina César e Chacal, della così detta generazione mimeógrafo, spiegandole il valore e il senso della poesia maginal. Come paroliere collaborò con i compositori Tom Jobim, Toquinho, Sueli Costa, Mauricio Tapajós, Nelson Angelo, Novelli, Francis Hime, Edu Lobo, Djavan , Claudio Nucci, tra tanti altri.

IBRIT- Istituto Brasile-Italia
Via Borgogna 3-Milano-tel 0276011320 fax 0276011296
http://www.ibrit.it info@ibrit.it, 20100


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...