AVENIDA BRASIL

Visualizza la locandina:

Avenida brasil festa do Bonfim – Foto Lita Crqueira 

“Le fotografie di Lita Cerqueira sono in un certo modo il risultato della sensibilità di uno sguardo nato fra le pene di un popolo oppresso ma orgoglioso e paziente, con una dimensione magica: la quarta dimensione che ispira una terra come il Brasile”. Con queste parole Gilberto Gil ha descritto l’opera della fotografa di Bahia, rivolta ad esplorare il volto più profondo e ancestrale del suo paese.

Nata a Salvador nel 1952, Lita Cerqueira è stata attrice nell’entourage dei grandi registi del “cinema novo” brasiliano come Glauber Rocha e Nelson Pereira dos Santos. Dal 1973, con la nascita del primo figlio, si dedica esclusivamente alla fotografia conoscendo il successo con la collezione “Tipos Humanos”. I ritratti del Brasile popolare saranno il motivo della sua ricerca, mentre continua la sua attività di fotografa di scena di Gilberto Gil, Maria Betania, Gal Costa, Caetano Veloso, importanti musicisti ai quali è legata da un intenso rapporto di amicizia.

Dagli anni Novanta espone in Europa, in particolare in Francia. Fra le sue mostre recenti “Redescobrimento Brasil – Negro de Corpo e Alma” a San Paolo (in occasione delle commemorazioni del cinquecentenario del Brasile), mentre le sue immagini sono state selezionate per l’esposizione permanente del Museo AfroBrasil all’interno del parco di Ibirapuera a San Paolo.

IMG_6864

Il Centro Culturale Candiani presenta Lita Cerqueira e la sua mostra “Cosmopolita” in collaborazione con l’Associazione Pipoca. Sono 70 fotografie in bianco e nero scelte dal suo archivio personale e realizzate fra il 1976 e il 2012. Al centro dell’attenzione l’anima nera del Brasile, in particolare dello stato di Bahia. La sguardo si poggia sul trasporto delle feste popolari, sulla gioia della musica e della danza, ma anche sulla fatica e la dignità del lavoro della pesca, del mercato, dell’artigianato. E’ sempre la persona, in ogni caso, ad essere al centro dell’immagine.
Ad accompagnare le fotografie di Lita Cerqueira lungo questo viaggio nel Brasile è l’espressione artistica più intensa del paese tropicale, la musica. Il Centro Candiani organizza tre appuntamenti che offrono diverse prospettive sul ricco panorama musicale brasiliano.
Gabriele Mirabassi presenta il suo ultimo lavoro dal titolo significativo “Um Brasil diferente”, in cui il clarinettista perugino incontro il virtuosismo chitarristico di Roberto Taufic. Nel repertorio del duo, oltre a composizioni originali, brani degli autori che nello “choro” hanno contaminato ispirazione classica e popolare, da Baden Powell a Guinga e Pixinguinha.
La voce di Rosa Emilia e la chitarra di Silvio D’Amico saranno protagonisti di “Samba Book”, un percorso attraverso il genere musicale brasiliano più noto nel mondo che si snoda dai precursori (Cartola, Noel Rosa) agli autori contemporanei.
Chiude la rassegna il clima festoso del forrò, la danza popolare che, nata nel nord-est rurale del Brasile, è diffusissima in tutto il paese e viene ballata sempre accompagnata dal vivo con l’immancabile fisarmonica. Le atmosfere intime del duo lasciano spazio così alla voglia di divertimento di una musica da ballo e di “Arrasta Pè”, cioè Rogerio Tavares (chitarra e voce), Roberto Rossi (batteria) e Massimo Tagliata (fisarmonica). Sul palco anche i ballerini del Gruppo Forrò Pè da Serra.
Dal 15/10/15 al 01/11/15

AVENIDA BRASIL

dal 16 ottobre al 1 novembre 2015

COSMOPOLITA
Fotografie di Lita Cerqueira

giovedì 15 ottobre ore 18.00
Inaugurazione mostra

orario: dal mercoledì alla domenica 16.00 – 20.00
sala espositiva Paolo Costantini terzo piano
ingresso libero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...